• ott

    31

    2018
  • 556
Ecosistema urbano”, il MeetUp Reggio Cinque Stelle: “Grazie a Falcomatà Reggio scende mentre in Calabria si sale

Ecosistema urbano”, il MeetUp Reggio Cinque Stelle: “Grazie a Falcomatà Reggio scende mentre in Calabria si sale

«Settantaquattro, 46,30 e 11 (col meno davanti). Non è un atipico terno secco su una improvvisata ruota di Reggio. Ma sono rispettivamente il numero di posizioni della Città dello Stretto nel rapporto “Ecosistema urbano” e quelle perse dalla stessa rispetto all’edizione dell’anno scorso. Una sola interpretazione: Reggio crolla, mentre Cosenza e Catanzaro sono più in alto nell’elenco e lo stanno scalando. Niente “smorfia”, dunque. Anzi, sì, ma diversa da quella napoletana: è quella di disgusto dei reggini nei confronti dell’amministrazione Falcomatà, i cui limiti nel governare la città sono ormai sotto gli occhi di tutti».

Il MeetUp Reggio Cinque Stelle non nasconde sarcasmo davanti alla classifica di “Ecosistema urbano”, il rapporto redatto da Il sole 24 e Legambiente su come i capoluoghi italiani si approcciano a parametri come rifiuti, trasporti, acqua ed uso della bicicletta come mezzo alternativo.

«Mentre Falcomatà e i suoi vivono di slogan e selfie, Reggio crolla tra mille problemi che l’amministrazione non sa fronteggiare per garantire vivibilità e non vede un futuro perché Palazzo San Giorgio non sa immaginarlo, programmarlo e progettarlo con risorse da attingere esternamente, realizzarlo per creare crescita. A Reggio, per colpa di un pessimo governo cittadino, ad esempio, si parla di buche ed incompiute, anziché di isole pedonali o impiantistica ambientale. Invece, a Cosenza si parla. Eccome…» affermano i simpatizzanti del Movimento Cinque Stelle.

«Infatti, il capoluogo bruzio, che è quinto in classifica con 71,42 di punteggio ed 8 posizioni guadagnate rispetto all’anno scorso, ad esempio,  ha quintuplicato la superficie totale delle isole pedonali (1,05 metri quadri per abitante), è terza per minore quantità di rifiuti prodotti (390 chilogrammi per abitante) e quinta per impianti solari, termici e fotovoltaici su edifici pubblici. Non stiamo parlando di realtà del Nord, ma di una città calabrese. Come calabrese è anche Catanzaro, che sta meglio (42esima con 55,38 punti) e che, soprattutto, recupera ben 17 posti. E la dirimpettaia Messina, nonostante stia peggio (84esima con 43,60 di valutazione), inverte la tendenza negativa con un +6 in classifica» spiegano i pentastellati.

«Invece, Reggio si uniforma negativamente ad altri due capoluoghi calabresi, seguendo la tendenza negativa del Mezzogiorno: Crotone, che è 92esima con 40,62 e scivola di 5 gradini, e Vibo, che è 96esima con 37,51 e cade di 5 lunghezze. Dunque, l’amministrazione Falcomatà, anziché guardare a buone prassi possibili non tanta distanza da Palazzo San Giorgio, non solo dimostra di non saper condurre la città e di non avere idee, ma anche di non aprirsi positivamente verso l’esterno, restando confinata nel suo autoreferenziale mondo virtuale. Mentre Reggio crolla» è la conclusione del MeetUp Reggio Cinque Stelle.

PHOTOGALLERY

SOSTIENICI

Fai una donazione rapida e sicura con Paypal per supportarci. Qualunque sia l'importo, verrà destinato in maniera trasparente a sostenere le nostre iniziative.

Ultimi articoli
Categorie
Archivi
Tag